Gestione Asset e Inventory

Un asset inventory completo, dettagliato e aggiornato è essenziale per il controllo della fatturazione, ma si rileva un punto di debolezza per tante aziende.

I motivi sono molteplici, è oggettivamente complesso tenere traccia di tutte le movimentazioni, variazioni, sostituzioni di linee e apparati. In più, l’utilizzo di soluzioni più vicine al mondo IT, penalizza il dettaglio dei campi necessari per la gestione di un asset inventory delle Telecomunicazioni. Per risolvere il problema, abbiamo creato un servizio consulenzaile supportato da soluzioni software sviluppate ad-hoc.

Il servizio consiste nel monitoraggio centralizzato delle richieste di provisioning verso i fornitori e degli ordinativi, permettendo una validazione delle richieste e l'aggiornamento automatico di un asset inventory. Mantenere aggiornata la baseline di servizi rispetto alla verifica della fatturazione dei corrispettivi per i servizi effettivamente attivi e correttamente dimensionati permette anche di contestare le mancate o ritardate cessazioni e di chiedere opportuno riaccredito.

Le richieste di provisioning sono, ad esempio, riferibili alla gestione di utenze di telefonia mobile e rete fissa:

  • Attivazione utenza / linea
  • Cessazione utenza / linea
  • Cambiamento di profilo tariffario
  • Cessazione utenza con trasferimento del numero in uscita
  • Attivazione utenza con trasferimento del numero in uscita
  • Attivazione di una opzione tariffaria
  • Cessazione di una opzione tariffaria
  • Trasloco di una linea
  • Variazione del dimensionamento della capacità dei circuiti e/o del traffico incluso

Per ogni richiesta ricevuta dagli enti preposti e conforme ai requisiti che verranno concordati (in termini ad esempio di completezza dei dati, coerenza con i profili presenti in accordo quadro, presenza delle opportune autorizzazioni) verrà aggiornata l’anagrafica e tenuta traccia dell’ordinativo al fine del controllo della fatturazione.