Analisi della spesa

Abbiamo una conoscenza approfondita dei mercati di riferimento e utilizziamo una metodologia esclusiva per l’analisi della spesa e l’individuazione del Target Price.

Alimentiamo continuamente con nuove gare il nostro archivio di contratti e prezzi (probabilmente il migliore disponibile in Italia) e monitoriamo sia i prezzi al dettaglio sia i prezzi all’ingrosso, a livello nazionale e europeo.

Usiamo algoritmi proprietari di stima del prezzo obiettivo (forward pricing), che ci permettono di identificare quale è il prezzo ottimale raggiungibile in ciascuna negoziazione per i servizi in gara.

Recuperiamo autonomamente le informazioni sui volumi di traffico e sulle quantità di linee direttamente dall'analisi delle fatture, senza far perdere tempo al cliente.

Componenti dell'analisi della spesa

Scenario di mercato

  • mercato TLC in Italia e in Europa e i trend per le grandi aziende
  • andamento dei prezzi all’ingrosso (wholesale) grandi clienti affari.

Benchmark Cliente

  • Analisi della spesa cliente
  • Analisi di benchmark
  • Target price e raccomandazioni.

Il Benchmark indirizza i seguenti aspetti:

  • Benchmark di prezzi (Condizioni tariffarie)
  • Benchmark di spesa (incidenza su costi operativi, spesa per SIM, ...)
  • Benchmark di consumi (volumi di minuti, kbyte, ...).

Il Benchmark sui prezzi considera sia l’effetto volume rilevato su contratti negoziati (in forma aggregata e anonima), sia l’andamento temporale degli stessi. La proiezione (forecast) è basata anche sull’analisi dei prezzi all’ingrosso (wholesale).

La definizione puntuale del target price tramite Benchmark - che raccomandiamo di comunicare ai fornitori partecipanti al processo di Request For Proposal - rappresenta il fattore critico di successo più importante dell’intero processo negoziale.

 

FAQ

I saving conseguibili dipendono ovviamente dalla categoria merceologica; si stima ad esempio che l’implementazione di un programma completo di TEM consenta in un anno di ridurre mediamente la spesa in Telecomunicazioni di circa il 35%, in modo strutturale.

In aggiunta e a sostegno del saving iniziale, il controllo delle fatture e l’ottimizzazione costante dei consumi e dell’utilizzo dei servizi può consentire fino a un ulteriore 15 - 20% di risparmio.